Attorno a Klimt. Giuditta, eroismo e seduzione

Mestre Centro Culturale Candiani
da Mercoledì 14 Dicembre 2016 a Domenica 5 Marzo 2017
 

Locandina
Locandina

La Fondazione Musei Civici di Venezia inaugura al Centro Culturale Candiani di Mestre il primo di una serie di suggestivi appuntamenti dedicati all’arte moderna e contemporanea che, con il titolo di Corto Circuito. Dialogo tra i secoli, presenteranno di volta in volta esposizioni che andranno ad attingere dal ricco patrimonio della Città di Venezia conservato nelle collezioni civiche. Un progetto fortemente voluto dal Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha inteso così proporre alla cittadinanza un programma culturale di alto valore coinvolgendo lo straordinario patrimonio custodito nei Musei Civici e appartenente a tutto il territorio veneziano, Laguna e Terraferma.

Il ciclo di mostre, concepito appositamente per il Centro Culturale Candiani da Gabriella Belli, Direttore della Fondazione Musei Civici di Venezia, apre al pubblico il 14 dicembre 2016 con l’esposizione Attorno a Klimt. Giuditta, eroismo e seduzione, che resterà poi aperta fino al 5 marzo 2017. La mostra, il cui progetto di allestimento è stato affidato a Pierluigi Pizzi, architetto e scenografo di fama internazionale, è incentrata attorno a uno dei miti più affascinanti della tradizione biblica, quello di ‘Giuditta’.

Fulcro dell’esposizione, che presenta oltre ottanta opere provenienti dalle collezioni della Fondazione Musei Civici di Venezia (Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, Museo Correr, Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento veneziano, Museo Fortuny, Museo di Palazzo Mocenigo), da alcuni musei come il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e da varie collezioni private nazionali e internazionali, è rappresentato dal capolavoro di Gustav Klimt Giuditta II (Salomè). che giunge per l’occasione da Ca’ Pesaro. Intorno a questa potente icona del XX secolo, realizzata dal grande artista viennese nel 1909 per la Biennale Internazionale d’Arte del 1910 e acquisita proprio in quell’anno dal Municipio di Venezia per la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro – un’opera che letteralmente ‘ammalia’ per la sua carica sensuale e per le sue evocative reminiscenze bizantine – si articoleranno una serie di suggestioni tra antico e contemporaneo che, dalla figura biblica di Giuditta e dalla sua fortuna artistica tra Cinque e Seicento, arriveranno al Simbolismo ottocentesco e al clima della Secessione Viennese, fino all’interpretazione del mito che il padre della psicanalisi, Sigmund Freud, diede nel 1917 con Il tabù della verginità. Il passaggio da femme fatale a demone del ‘900 sarà inoltre evidente anche nel linguaggio cinematografico. Come nel video Giuditta: metamorfosi sullo schermo, realizzato da un team di ricercatori dell’Università degli Studi di Padova, coordinati dal prof. Gian Piero Brunetta, in cui sono montati insieme brani delle più celebri Dive passate sul grande schermo nei primi vent’anni del secolo scorso.

La mostra sarà inoltre accompagnata da un prezioso catalogo edito da Linea d’Acqua (Venezia, 2016), che raccoglie interventi di Gabriella Belli, Flavio Caroli, Gian Piero Brunetta, Elisabetta Barisoni, Elena Marchetti e Matteo Piccolo.

 

Orario

Dalle 10.00 alle 19.00. La biglietteria chiude mezz’ora prima. 

Chiuso il lunedì. 

Aperture straordinarie: tutti i venerdì, sabato e domeniche fino all’8 gennaio 2017 (compreso) 10.00–22.00, 25 dicembre e 1 gennaio 16.00–22.00, 26 dicembre 10.00–19.00.

 

Biglietti

Intero: € 5 

Ridotto*: € 3 Ragazzi da 6 a 14 anni studenti da 15 ai 25 anni cittadini over 65, personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, possessori Museum Pass, titolari di Muve Friend Card, possessori VeneziaUnica Pack Adult e Junior, titolari di Carta Rolling Venice, titolari Carta Giovani, membri Icom, soci FAI Convenzionati, soci Touring Club Italiano, clienti Trenitalia (viaggiatori Frecciargento e Frecciabianca con destinazione Venezia, viaggiatori in possesso di biglietto internazionale con destinazione Italia, dipendenti del Gruppo FS e i possessori di Carta Freccia), titolari Carta Servizi Cinema Più, possessori del biglietto di Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna. 

Gratuito* portatori di handicap con accompagnatore, guide autorizzate e interpreti turistici della Provincia di Venezia che accompagnino gruppi accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti, accompagnatori (max. 1) di gruppi di adulti, Partner ordinari MUVE, possessori di The Cultivist card (più tre accompagnatori). *è richiesto un documento.

Percorsi guidati gratuiti ogni mercoledì, ore 10.30, ogni fine settimana, ore 15.30. 

Il servizio non è attivo nel weekend di Natale (23-25 dicembre) e nei giorni 30 e 31 dicembre 2016.

Il servizio resta invece attivo nei giorni 26 dicembre e 1 gennaio. 

Le visite si svolgono su prenotazione online su: www.visitmuve.it/it/servizi-educativi

 


| | Altro
Eventi realizzati in: Centro Culturale Candiani