Italian Jazz. Rosa Brunello Y Los Fermentos

Mestre Centro Culturale Candiani
Sabato 18 Febbraio 2017 - 21:00
 

Copertina disco
Copertina disco

Upright Tales

Rosa Brunello, contrabbassoe basso elettrico
Filippo Vignato,  trombone ed effetti
Alessandro Presti, tromba
Luca Colussi, batteria


 

Biglietti
Intero € 8

Ridotto € 5 

Ridotto speciale per i giovani fino ai 29 anni (posti limitati)  3 euro

auditorium quarto piano
Biglietti già in vendita alla biglietteria del Centro e online (ad esclusione del ridotto speciale) sui siti www.centroculturalecandiani.it e www.biglietto.it (diritto prevendita 1 euro).
*Riduzioni per Candiani Card, Cinemapiù, IMG Card, Associazione Caligola, studenti

 

 

A due anni di distanza dal debutto discografico Camarones a la plancha, lodato all’unanimità dalla critica specializzata e dagli addetti ai lavori, la giovane contrabbassista Rosa Brunello presenta il suo nuovo progetto in veste da leader, riunendo per l’occasione un inedito quartetto formato da alcune tra le più interessanti e attive personalità nel panorama jazzistico italiano attuale. L'organico strumentale coinvolto viene limato all'essenzialità di un quartetto, denominato Los Fermentos, con due ottoni e sezione ritmica. Centro gravitazionale di un universo sonoro spirituale e cangiante, il contrabbasso di Rosa Brunello delinea gli spazi attorno ai quali la tromba di Alessandro Presti e il trombone di Filippo Vignato fluttuano e danzano in un eccitato dialogo con le percussioni di Luca Colussi. Una formazione arricchita dalla voce di Francesca Viaro, dal piano di Enzo Carniel e dal sax di Dan Kinzelman, tre interpreti accolti nel progetto discografico per la loro peculiare visione musicale.

 

Registrato in un sol giorno da un organico anomalo – tromba e trombone con sezione ritmica - Upright Tales è un album di “racconti verticali” , una raccolta di brani in cui ogni traccia rappresenta un episodio autonomo, ben concluso in sé, eppure inserito in un flusso coerente. Racconti che viaggiano tra nuvole e suoni (Vertiges), suadente swing (Ottobre) e briose vedute (Three Views Of A Dream). È musica fatta di sottigliezze, contrappunti e poca improvvisazione: “Preferisco concentrarmi sulla melodia e giocare di squadra, senza sovrastare nessuno”.

 


| | Altro
Eventi realizzati in: Centro Culturale Candiani