Incroci di Civiltà 2017

Verso Incroci 2017

Vari luoghi del centro storico e della terraferma

 

Verso Incroci 2017, la locandina
Verso Incroci 2017, la locandina

 

Vai all'Introduzione

 

Vai al Programma

 

Vai a Incroci di Civiltà 2017

 

 

 

Presentazione

 

di Pia Masiero*  

 

 

In occasione del decennale di Incroci di civiltà, il festival internazionale di letteratura organizzato dall'Università Ca' Foscari Venezia in collaborazione col Comune di Venezia, è stata realizzata un'edizione speciale di Verso Incroci, il tradizionale percorso di avvicinamento a temi e autori del festival, con un'attenzione particolare riservata al coinvolgimento del pubblico di Mestre.

Grazie a una sinergia col Settore Cultura del Comune di Venezia e Settore Biblioteche e Archivio della Comunicazione, Verso Incroci si articolerà in quattro incontri complessivi, al Teatro Toniolo e in Biblioteca Civica Vez; quattro occasioni per cominciare a riflettere su aree geografiche o autori che saranno poi presenti al festival vero e proprio, che si terrà a Venezia dal 29 marzo al 1° aprile prossimi e il cui programma completo sarà comunicato a partire dal 7 marzo.

 

Verso Incroci dialogherà con il programma di prosa del Teatro Toniolo, permettendo al pubblico di approfondire i temi centrali di due spettacoli nella chiave tipica di Incroci di civiltà: portare a galla le problematiche culturali dei luoghi e delle persone di cui parlano le storie presentate.

Si tratta, nello specifico, de La bastarda di Istanbul di Elif Shafak su cui rifletteranno Serra Yilmaz e Giampiero Bellingeri, docente di lingua e letteratura turca a Ca’ Foscari, giovedì 9 marzo alle ore 18.00 e de Il prezzo di Arthur Miller presentato da Umberto Orsini e Francesca Bisutti, docente di lingua e letteratura anglo-americana a Ca’ Foscari, giovedì 23 marzo alle ore 18.00.

Entrambi gli incontri, a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, si terranno nel foyer del Teatro Toniolo.

 

Agli Stati Uniti del sogno americano (o quel che ne resta), presente al festival, tra gli altri, con il premio Pulitzer (2001) Michael Chabon e il grande poeta cantautore Eric Andersen, e alla Turchia dei dilemmi morali, presente al festival con un nome di eccezionale rilievo, si aggiungono due approfondimenti su altre due letterature complesse e variegate, quella giapponese e quella indiana in lingua inglese, anch’esse rappresentate durante il festival da due scrittori di notevole richiamo, tradotti e conosciuti in tutto il mondo.

I due incontri, Il mistero (ir)risolto della letteratura giapponese contemporanea presentato da Caterina Mazza, docente di Ca’ Foscari (giovedì 2 marzo alle ore 18.00) e Figli e nipoti della Mezzanotte: l’India della letteratura in inglese presentato da Shaul Bassi, docente di letteratura inglese a Ca’ Foscari (giovedì 16 marzo alle ore 18.00), si terranno entrambi alla Biblioteca Civica Vez con ingresso gratuito.

 

Inoltre, in relazione all’omaggio ad Abbas Kiarostami inserito nell’ambito di Incroci di Civiltà, alla Casa del Cinema - Videoteca Pasinetti, Verso Incroci ha in programma una ricca rassegna di film del compianto regista iraniano, che spazia da Il viaggiatore, il primo lungo prodotto dal Kânun (giovedì 2 marzo ore 17.30/20.30), a Qualcuno da amare, l’ultimo film ambientato in Giappone (giovedì 30 marzo ore 17.30/20.30), dalle opere che lo hanno consacrato sul piano internazionale, come Close Up (giovedì 16 marzo ore 17.30/20.30), E la vita continua (giovedì 9 marzo ore 17.30/20.30), Sotto gli ulivi (martedì 14 marzo ore 17.30/20.30) e Il sapore della ciliegia (martedì 21 marzo ore 17.30/20.30), ai corti, che saranno presentati da Marco Dalla Gassa, docente di Storia del Cinema a Ca' Foscari e curatore dell'omaggio a Kiarostami, all'interno dell'incontro Kiarostami e il Kânun mercoledì 8 marzo alle ore 17.00 a ingresso libero.

Per le proiezioni l'ingresso è riservato ai soci CinemaPiù.

 

 

Informazioni

www.incrocidiciviltà.org

 

* direttore di Incroci di Civiltà


| | Altro